ReportGarda.com

La Centrale idroelettrica di Bussolengo diventa museo permanente e mette in mostra la storia della sua costruzione. Fotogallery

La Centrale idroelettrica di Bussolengo si mette in mostra: inaugurato al suo interno, domenica 19 febbraio, il museo permanente che racconta la storia del Canale Biffis e del suo “monumento” per la produzione di energia elettrica, in grado di produrre energia per circa 210 mila famiglie.

Un percorso espositivo dotato di preziose documentazioni fotografiche raccolte durante la costruzione dell’impianto avvenuto tra gli anni ’30 e ’40 del secolo scorso, in gran parte durante il periodo bellico. Vi si possono ammirare molti modelli e macchinari costruttivi della grande opera, illustrati anche con planimetrie e progetti di costruzione, con descrizione delle varie fasi di produzione dell’energia elettrica.

La ricostruzione storica di una delle opere di ingegneria più importanti del territorio è impressa in un volume monografico del professore Claudio Malini, dal titolo “Il Canale Biffis”. (altro…)

Bardolino: affidata la progettazione per la messa in sicurezza della scuola Media

Il Comune di Bardolino ha affidato la progettazione definitiva, esecutiva e il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione dei lavori di riqualificazione della scuola Secondaria di Primo Grado (medie) di Bardolino alla ditta “Cooprogetti” Società Cooperativa con architetto Matteo Sartori. La spesa è di 132 mila euro, a cui si aggiungono oltre 97 mila euro per la direzione lavori. Parte la fase esecutiva, dunque, della sistemazione delle Medie, dopo gli ultimi mesi di polemiche sulla sicurezza della scuola. (altro…)

“Aiutiamoci per il lavoro”: il progetto di intervento sociale dei Comuni di Castelnuovo, Bussolengo, Pastrengo e Pescantina

È stato presentato giovedì, nella sede della cooperativa sociale Beta, il progetto “Aiutiamoci per il lavoro. Dal disagio sociale al lavoro generativo”, condotto dalla stessa cooperativa e cofinanziato per 50mila euro dalla Fondazione Cariverona. L’iniziativa coinvolge i Comuni di Castelnuovo del Garda, Bussolengo, Pastrengo e Pescantina, le cooperative sociali Centro di lavoro San Giovanni Calabria e San Marco, le aziende Rigeneralpal srl, Hikari srl, Orthofix srl e Serugeri srl, il Consorzio Sol.Co. Verona, le associazioni Agorà e La Girandola e la parrocchia Esaltazione della Santa Croce di Pastrengo. (altro…)

Domani chiude la funivia di Malcesine: riapre a metà marzo dopo la manutenzione straordinaria

Si chiude domenica 19 febbraio la stagione invernale della funivia di Malcesine, che era cominciata il 23 dicembre 2016. Il fermo per manutenzione prima della riapertura estiva sarà probabilmente più lungo rispetto alle solite due settimane. Quest’anno cade infatti la manutenzione straordinaria prevista dopo i primi 15 anni di funzionamento. La revisione straordinaria prevista per legge servirà per confermare gli standard di qualità e di sicurezza che l’impianto ha garantito finora. (altro…)

Il sindaco di Castelnuovo: “Il golf di Gardaland non esiste e il parco del lago è tutto da definire”

Un post, venerdì 10 febbraio 2017, nel gruppo facebook di Castelnuovo pubblica il link dell’articolo del sito del Corriere di Brescia (datato 5 maggio 2016 e che riprende quanto pubblicato dal Corriere di Verona due giorni prima), dal titolo “Gardaland: l’utile vola, la Merlin studia un golf club attiguo al parco”. Sul post si scatena una scia di commenti in polemica con l’Amministrazione comunale. Anche perché il golf verrebbe realizzato in località Ronchi sull’area dove il Comune ha previsto il Parco del Lago.

Il sindaco Giovanni Peretti, però, non ci sta e rimanda al mittente le polemiche dicendo che quanto riportato “sono tutte balle”. Il condizionale è d’obbligo in tutti i passaggi, poiché i progetti sono ancora tutti nelle intenzioni. Esiste, infatti, solo uno studio di fattibilità approvato dalla giunta municipale ad aprile 2016, che presenta l’idea di un golf a 18 buche. (altro…)

La deputata del M5S Businarolo presenta esposto in Procura e all’Autorità anticorruzione sul conflitto di interessi dell’assessore Sabaini per il piano urbanistico di Cisano

Francesca Businarolo

Il M5S denuncia in Procura e all’Anac, l’Autorità nazionale anticorruzione di Raffaele Cantone, il conflitto di interessi dell’assessore Lauro Sabaini nella vicenda del Piano urbanistico attuativo (Pua) di Cisano.

Lauro Sabaini

In entrambi i casi a segnalare il tutto è la deputata pentastellata Francesca Businarolo. Lo annuncia con un comunicato in cui riscostruisce la denuncia: “Nell’agosto scorso il consiglio comunale di Bardolino ha approvato la delibera di adozione del piano urbanistico di Cisano. In esso è contenuto l’accordo con la famiglia Delaini-Marzan, proprietaria dei camping «Cisano» e «San Vito», (altro…)

Peschiera: pluripregiudicato tenta furto in un bar sotto gli occhi dei carabinieri

Tenta di svaligiare un locale a Peschiera sotto gli occhi dei carabinieri del comando cittadino. Pensava, infatti, di non essere stato notato da nessuno l’uomo che domenica, alle 3 di notte, ha forzato con un grimaldello la porta d’ingresso di un bar del centro di Peschiera e si apprestava a svaligiarlo. I carabinieri del nucleo radiomobile, però, lo stavano osservando a distanza da alcuni minuti, dopo aver notato il fare sospetto con cui girovagava intorno al locale pensando di non essere visto.

L’articolo è consultabile con abbonamento.

Effettua l’iscrizione per l’ Annuale oppure il Mensile

Clicca qui per ulteriori informazioni

 

Il sindaco di Malcesine: “Non c’è via libera a costruire con il passaggio da frana attiva a stabilizzata”

Marchesini

Il sindaco di Malcesine Nicola Marchesini smentisce di aver dichiarato a L’Arena che con “il passaggio da frana attiva a stabilizzata vi sarà il via libera a costruire”. Lo fa con una lettera inviata a vari soggetti pubblici, in cui precisa: “Contrariamente a quanto indicato nell’articolo di sabato 11 febbraio, nessuna approvazione del Pat del Comune di Malcesine ha avuto luogo nei giorni scorsi, mentre ciò che ha avuto luogo è solamente la fine della fase di co-progettazione con la Provincia di Verona. Ed anche che con il passaggio da frana attiva a stabilizzata vi sarà il via libera a costruire,  anche ciò non corrisponde a quanto da me dichiarato, in quanto sarà nelle fasi successive che si andrà a concordare con l’autorità competente ciò che si potrà edificare oltre all’ampliamento degli edifici esistenti”.

L’articolo è consultabile con abbonamento.

Effettua l’iscrizione per l’ Annuale oppure il Mensile

Clicca qui per ulteriori informazioni

 

L’Arena di Verona rimane senza Corpo di Ballo: licenziati tutti i ballerini

Che l’Arena, il più grande teatro lirico all’aperto del mondo, perda il suo corpo di ballo è notizia che interessa tutta la popolazione, anche quella del Lago di Garda, luogo da dove per decenni sono partiti milioni di turisti e tanti cittadini per assistere agli spettacoli areniani. Per questo raccogliamo l’invito e pubblichiamo il comunicato stampa della Federazione Italiana Autonoma Lavoratori dello Spettacolo, Fials di Verona, che si appella “a tutti i mezzi di informazione e all’opinione pubblica mondiale, in modo particolare a tutti gli amanti della musica e della cultura, per far conoscere la grave crisi che colpisce, e rischia di uccidere, la Fondazione Lirica Arena di Verona.”

L’articolo è consultabile con abbonamento.

Effettua l’iscrizione per l’ Annuale oppure il Mensile

Clicca qui per ulteriori informazioni

 

Il M5S accede agli atti del Cipe e scopre che i 100 milioni per il collettore non sono ancora stati deliberati

Il Movimento 5 Stelle accede agli atti del Cipe e scopre che la delibera per il finanziamento anche al nuovo collettore è “in corso di perfezionamento”. Lo spiegano nella nota diffusa alla stampa, in cui riportano: “Pfas, Ca’ Filissine, Collettore del Garda: tanti annunci ma niente soldi. Ritardo inspiegabile per la delibera annunciata alla vigilia del referendum. Ben 225 milioni per far fronte alle emergenze ambientali del Veronese, ma due mesi dopo di questi soldi non si sa ancora nulla, e nonostante le reiterate assicurazioni da parte di diversi esponenti del Partito democratico non c’è ancora nulla di scritto”. Ed esibiscono la loro prova. (Accesso Atti Cipe)

L’articolo è consultabile con abbonamento.

Effettua l’iscrizione per l’ Annuale oppure il Mensile

Clicca qui per ulteriori informazioni